Siamo nel 50°anniversario della fondazione della Parrocchia di san Giovanni Battista in Sant’Eufemia e il Signore ha benedetto questa comunità con la nascita del primo gruppo in Calabria della JMV.

Certo siamo fortunati perché abbiamo assolto anche all’invito del nostro Padre Generale che nell’anno giubilare dei 400 del carisma c’invitava a portare nuovi membri nella famiglia vincenziana, e noi piccola comunità parrocchiale, abbiamo concretizzato questo appello con la nascita di un gruppo di pre-adolescenti che vogliono vivere nella semplicità il carisma di san Vincenzo.

L’ultimo weekend di aprile, nei giorni del 28 e del 29, la parrocchia di San Giovanni Battista in Sant’Eufemia ha ospitato alcuni gruppi di ragazzi della Gioventù Mariana Vincenziana provenienti da Napoli e Catania, per vivere insieme al nascente gruppo JMV di Lamezia un momento di condivisione, preghiera e anche tanto divertimento. L’incontro è iniziato nel pomeriggio di sabato, quando i membri dei vari gruppi si sono conosciuti non badando alle differenze di età tra i più piccoli e gli adolescenti, che sono state superate col gioco di squadra e l’affiancamento. I ragazzi hanno svolto insieme un laboratorio dinamico, analizzando e percorrendo i passi che conducono alla santità, guidati dalle parole dell’esortazione apostolica “Gaudete et Exsultate” di Papa Francesco. Non c’è niente di più contemporaneo della santità e giovani e giovanissimi della JMV lo hanno capito bene: ognuno di noi può essere santo anche se il cammino non è affatto semplice. I passi che portano alla santità sono l’Amore, punto di partenza e di arrivo, a seguire la Libertà, la Fiducia, l’Ascolto, il Perdono, l’Accoglienza e la Speranza che appunto ci riportano all’Amore, condizione imprescindibile di vita. Al laboratorio è seguito un momento di festa tra giochi e musica, anche se la vera festa si è tenuta durante la Celebrazione della Santa Messa di domenica 29, in cui i ragazzi e i giovanissimi del nuovo gruppo JMV Lamezia hanno ricevuto il fazzolettone azzurro, segno distintivo di chi ha scelto di percorrere la via della carità, guidati dalla luce di Maria e dalle azioni di San Vincenzo de Paoli. Il fazzolettone è stato consegnato dal presidente nazionale della JMV, Alessandro Guariniello che ha condiviso entusiasta con i ragazzi tutti i momenti delle due giornate. Non solo i ragazzi hanno ricevuto il fazzolettone, ma anche le animatrici Valentina, Barbara, Cristina e Mariarosa che hanno deciso di dire sì e di collaborare alla nascita e alla costruzione di questo gruppo fatto da pietre vive: i giovani, senza i quali nulla di tutto questo sarebbe possibile.

Ma tutto ciò è stato reso possibile soprattutto grazie alle animatrici del gruppo di Catania Emilia e Martina che hanno trasmesso ad animatori e ragazzi la gioia di far parte di questo gruppo e l’esperienza dei loro tanti anni in JMV da cui si può solo trarre insegnamento e imparare a non demordere mai. Grazie alla travolgente suor Imma e al carismatico padre Mario, guide spirituali importanti per tutta la JMV. Un altro grande grazie, il più pregno di gratitudine, va al parroco padre Giuseppe Martinelli che ha creduto che far nascere questo gruppo nella parrocchia di San Giovanni Battista fosse indispensabile, ci ha creduto moltissimo e ora ecco qui, la JMV Lamezia è nata!

Il 29 Aprile 2018 segna perciò la nascita della Gioventù Mariana Vincenziana di Lamezia, prima testimonianza di tutta la Calabria. Questa data è un grande punto di partenza verso il cammino della carità e della fratellanza non semplice, come per quello verso la santità, ma sicuramente meno periglioso se condiviso insieme agli altri fratelli. “Sforziamoci perciò di diventare sensibili alle sofferenze e alle miserie del prossimo” queste le parole di San Vincenzo, che ci invita sempre ad offrire occhi, orecchie, mani e cuore al fratello, per una vita santa e caritatevole fatta di amore e azioni concrete. Così il gruppo nascente della JMV Lamezia, ora pieno di grinta e carica, si promette di crescere sempre di più e di portare avanti il messaggio di San Vincenzo: carità è amore.

Barbara Milone

Tags: