ultime notizie su COVID-19

“Essere con Dio e con il popolo di Dio”: la missione dei nuovi sacerdoti Lazzaristi in Vietnam

da | Ago 29, 2020 | Notizie sulla Famiglia Vincenziana | 0 commenti

Pur nella difficile situazione determinata dalla pandemia di Covid-19, la provincia vietnamita della Congregazione della Missione (i cosiddetti “padri Lazzaristi”) continua a raccogliere i frutti di un’intensa pastorale vocazionale. Lo testimoniano recenti eventi che hanno segnato l’estate della comunità vincenziana in Vietnam, generando nuova speranza per la missione evangelizzatrice.

Come comunicato dalla Provincia vincenziana in Vietnam all’Agenzia Fides, il 22 giugno, presso la chiesa del Sacro Cuore di Gesù a Dalat, casa madre della Provincia del Vietnam della Congregazione della Missione, Mons. Dominique Nguyen Van Manh, Vescovo della diocesi di Dalat, ha presieduto una solenne concelebrazione per l’ordinazione sacerdotale di otto diaconi vincenziani, alla presenza di più di cento sacerdoti. “L’ordinazione presbiterale è una celebrazione sacra e di gioia di tutta la comunità e della Chiesa intera, perché i sacerdoti sono i doni di Dio”, ha sottolineato il Vescovo all’inizio della messa. Nell’omelia Monsignor Nguyen Van Manh, rivolgendosi ai candidati che di lì a poco avrebbe ordinato, ha ricordato le due dimensioni del sacerdozio: essere con Dio e con il popolo di Dio. Ricordando che “San Pietro ha vinto la sua debolezza grazie all’amore e al perdono di Gesù”, il Vescovo ha sottolineato che i sacerdoti sono esseri umani che hanno bisogno della grazia di Dio soprattutto nella tentazione. “Solo con la grazia di Dio e nella preghiera, i sacerdoti possono rimanere fedeli e vigili”, ha ricordato.

Nella stessa casa madre, il 24 luglio, Mons. Peter Nguyen Van Kham, Vescovo della diocesi di My Tho, e padre Peter Nguyen Cong Tuan, CM, Visitatore della Provincia del Vietnam della Congregazione della Missione, hanno assistito alla professione dei voti perpetui di undici seminaristi nella Congregazione della Missione. Tutti i presenti – oltre un centinaio di confratelli vincenziani – hanno pregato perché possano essere presto ordinati diaconi. Inoltre il 7 agosto, dieci seminaristi hanno pronunciato con gioia i loro “buoni propositi” dopo un anno di noviziato. Allo stesso tempo, diciannove giovani hanno chiesto di essere ammessi al noviziato per imparare a vivere come discepoli di Gesù, secondo il carisma di san Vincenzo de’ Paoli.

I primi missionari Lazzaristi sono giunti in Vietnam nel 1952 e nel 1955 fu aperta la prima casa dei religiosi a Dalat, impegnandosi, tra l’altro, nella missione tra gli indigeni detti “montagnards”. Oggi i Lazzaristi hanno una Provincia autonoma in Vietnam, articolata in due regioni, tra Dalat e Saigon, e sono 91 sacerdoti, circa 20 membri tra seminaristi e fratelli laici. Va notato che prima dei religiosi giunsero nel paese le prime tre religiose francesi Figlie della Carità, nel 1928, portando in Vietnam il carisma di san Vincenzo nell’evangelizzazione e nel servizio ai poveri.

La Congregazione della Missione, CM, è stata fondata da San Vincenzo de’ Paoli nel 1625. I suoi membri vengono chiamati anche “Lazzaristi”, per l’origine avvenuta nel Priorato di San Lazzaro di Parigi. Sono noti come “Vincenziani” nei paesi anglofoni. Attualmente i Vincenziani nel mondo sono oltre tremila suddivisi in più di cinquecento comunità locali in novantuno paesi nei cinque continenti.

La Congregazione della Missione è una “società di vita apostolica” composta da sacerdoti e fratelli, consacrati alla evangelizzazione dei poveri per mezzo dei voti. L’attività principale dei religiosi tocca le missioni popolari, la cura per formare i preti e i laici, ritiri spirituali, formazione nei seminari, missione ad Gentes ed il concreto servizio ai poveri.

(EG-PA) (Agenzia Fides 27/8/2020)

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Pin It on Pinterest

Share This