ultime notizie su COVID-19

Pellegrini con Maria: A 190 anni delle apparizioni della Vergine Maria a Santa Caterina Labouré

da | Nov 8, 2020 | Notizie sulla Famiglia Vincenziana | 0 commenti

Il Santo Padre Francesco benedirà la Sacra effigie della Beata Vergine Maria Immacolata della Medaglia Miracolosa mercoledì 11 novembre in Vaticano alla presenza del Superiore Generale della Congregazione della Missione, p. Tomaž Mavrič e di una piccola delegazione che organizza il Pellegrinaggio di Maria che  visita le Comunità in Italia in occasione del 190° anniversario delle apparizioni a Santa Caterina Labouré.

Nella difficile situazione che il mondo intero sta vivendo a causa della pandemia di Covid-19, in una società segnata da forti tensioni in ogni continente, i figli spirituali di San Vincenzo de’ Paoli iniziano, con il pellegrinaggio mariano, un percorso di annuncio dell’amore  misericordioso di Dio.

Era la notte tra il 18 e il 19 luglio 1830 quando Caterina Labouré una giovane Figlia della Carità di San Vincenzo de’ Paoli, vide la Santa Vergine con cui ebbe un lungo incontro. Tra le parole della Santa Vergine: “I tempi sono molto tristi. Disgrazie verranno ad abbattersi sulla Francia. Il mondo intero sarà sconvolto da calamità di ogni genere. Ma tu vieni ai piedi di questo altare, qui le grazie saranno sparse su tutte le persone che le chiederanno con confidenza e fervore… ho sempre vegliato su di voi”. Ancora il 27 novembre 1830 Caterina Labouré vide la Santa Vergine con un piccolo globo (che rappresenta l’umanità) tra le mani; ne contemplò la bellezza e accolse la missione di far coniare una Medaglia: “le persone che la porteranno riceveranno grandi grazie!”.

Oggi il mondo è profondamente inquieto. La povertà dilaga, ulteriormente accentuata dalla pandemia, e proprio il prossimo 15 novembre vivremo la IV Giornata Mondiale dei Poveri, dal tema “Tendi la tua mano al povero”. Papa Francesco nel messaggio per tale giornata scrive: “Questo momento che stiamo vivendo ha messo in crisi tante certezze.  Ci sentiamo più poveri e più deboli perché abbiamo sperimentato il senso del limite e la restrizione della libertà. La perdita del lavoro, degli affetti più cari, come la mancanza delle consuete relazioni interpersonali hanno di colpo spalancato orizzonti che non eravamo più abituati a osservare. Le nostre ricchezze spirituali e materiali sono state messe in discussione e abbiamo scoperto di avere paura. Chiusi nel silenzio delle nostre case, abbiamo riscoperto quanto sia importante la semplicità e il tenere gli occhi fissi sull’essenziale. Abbiamo maturato l’esigenza di una nuova fraternità, capace di aiuto reciproco e di stima vicendevole”.

I Vincenziani, fedeli alla Parola di Dio e ispirati dal proprio plurisecolare carisma che li chiama a servire Dio nei poveri, con l’iniziativa di Maria Pellegrina desiderano ricordare che ancora oggi la Santa Vergine ci invita ai piedi dell’altare.

Nel messaggio per il Festival Vocazionale Missionario, il Superiore Generale Padre Mavrič  ricorda la frase di San Vincenzo su cui la Congregazione della Missione ha recentemente riflettuto: “La nostra vocazione non è quella di andare in una sola parrocchia, non solo in una diocesi, ma in tutto il mondo” (CCD:XII:215) e conclude: “Spero che queste parole di San Vincenzo ci aiutino a rivitalizzare la nostra vocazione fondamentale di missionari e a farlo nella prospettiva della nostra universalità e internazionalità”.

La Vergine della Medaglia Miracolosa continua ancora oggi, dopo 190 anni, a vegliare sull’umanità intera e viene pellegrina a visitare e incontrare le Comunità ecclesiali sparse per l’Italia compiendo così la promessa d’amore contenuta nel suo Messaggio: “Io stessa sarò sempre con voi … abbiate fiducia … non scoraggiatevi”.

Maria inizierà il suo pellegrinaggio martedì 1 dicembre e si protrarrà fino al 22 novembre 2021 con il seguente calendario:

  • 1 dicembre 2020 – 1 gennaio 2021: Lazio, Marche, Umbria;
  • 2 gennaio – 3 febbraio 2021: Campania;
  • 4 febbraio – 28 febbraio 2021: Calabria;
  • 1 marzo – 31 marzo 2021: Sicilia;
  • 1 aprile – 30 aprile 2021: Puglia, Basilicata e Abruzzo;
  • 1 maggio – 31 maggio: Toscana e Liguria;
  • 1 giugno – 30 giugno: Piemonte e Lombardia;
  • 12 settembre – 13 ottobre: Emilia Romagna e Triveneto;
  • 19 ottobre – 22 novembre: Sardegna.

Per tale iniziativa missionaria e mariana il gruppo di coordinamento di Missionari Vincenziani presieduto da Padre  Valerio Di Trapani promuove la diffusione del materiale di evangelizzazione: un libro tascabile su Santa Caterina Labouré (Centro Liturgico Vincenziano); un libro tascabile sulla Medaglia Miracolosa (Centro Liturgico Vincenziano); novena alla Vergine Immacolata della Medaglia Miracolosa (Centro Liturgico Vincenziano); liturgia di accoglienza della statua della Madonna; dépliant di presentazione della Famiglia Vincenziana in Italia; banner dell’evento;  gadget Medaglia Miracolosa.

I molteplici rami della Famiglia Vincenziana, le Parrocchie e altre realtà ecclesiali sono invitati alla promozione e realizzazione del pellegrinaggio mariano, della durata di tre giorni, attenti alle disposizioni per fronteggiare l’emergenza epidemiologica da COVID-19, che preveda: la celebrazione di accoglienza della statua della Vergine; celebrazione Eucaristica; celebrazione della Misericordia; catechesi mariana-vincenziana; incontro con ragazzi, giovani e adulti; preghiera vocazionale; cenacoli mariani presso le case dei poveri, degli ammalati (case di riposo, centri di accoglienza); iniziative di sostegno economico alle opere missionarie vincenziane.

Elena Grazini
Ufficio Stampa
Famiglia Vincenziana
elena@elenagrazini.it

Tags:

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Pin It on Pinterest

Share This