ultime notizie su COVID-19

Testi Inediti di San Vincenzo de’ Paoli

da | Lug 19, 2020 | Notizie sulla Famiglia Vincenziana | 0 commenti

John E. Rybolt ci sorprende di nuovo. Con la sua caratteristica erudizione investigativa e la sua ardua esperienza nello studio degli archivi vincenziani, ora mette nelle nostre mani una nuova raccolta di circa 650 testi inediti di San Vincenzo de’ Paoli.

Questo è un elenco enorme di materiali disponibili e ora facilmente accessibile a ricercatori e studenti di tutto il mondo.

La nuova collezione di Rybolt rispetta la struttura tradizionale delle opere di Pierre Coste pubblicate tra il 1920 e il 1925, organizzate in quattro volumi: lettere, conferenze e due volumi di documenti. In particolare, questa nuova collezione ci offre:

  1. Un buon numero di lettere non ancora pubblicate: corrispondenza inviata e ricevuta dal santo per tutta la vita, con l’aggiunta di una serie di lettere per le quali alla fine non è stato possibile stabilire la data. Una novità interessante è che Rybolt ci offre diciotto lettere di confratelli che comunicavano tra loro durante il periodo di Monsieur Vincent.
  2. Le Conferenze originali di San Vincenzo e la loro versione “elegantemente migliorata” di Abelly e Coste, in modo che noi lettori possiamo fare i nostri confronti. Ci sono anche un buon numero di estratti delle conferenze e dei commenti di San Vincenzo. Questi ultimi, per lo più, sui temi frequenti del santo: le virtù, la Divina Provvidenza, la formazione del clero, i poveri, la volontà di Dio, tra gli altri.
  3. Documenti strutturati nello stesso ordine di Coste: Vita del Santo, la Congregazione della Missione, le Confraternite della Carità e le Figlie della Carità. Anche se gli ultimi due sono meno numerosi dei primi.

Tra i molti documenti sulla vita di San Vincenzo, possiamo trovare il suo testamento del 1630 e le bolle di beatificazione e canonizzazione. È inclusa anche una collezione di incisioni che è stata data alla luce da Joseph Guichard, C.M. nel 1941 a Parigi con il titolo “Contemporanei e amici di San Vincenzo de’ Paoli” e che Rybolt ora pubblica in modo meraviglioso. Si riferisce a una serie di pezzi che fanno riferimento a Vincenzo o alle sue opere, e ci sono anche alcune lodi che il santo ha ricevuto durante la sua vita.

Alcuni dei nomi che brillano in questa collezione sono: Adrien Bourdoise (1584-1655), il famoso medico della Sorbona e direttore spirituale di Vincent André Duval (1564-1638) e il cardinale François de la Rochefoucauld (1558-1645), tra molti altri.

Questa raccolta rappresenta un meticoloso lavoro di consultazione con varie fonti per mettere a nostra disposizione questi tesori del Vincenzianesimo. Dove ha preso Rybolt tutti questi testi finora sconosciuti?

I riassunti di Bertrand Ducournau, i quaderni del segretario del Santo, Fr. Louis Robineau, il materiale del Segretario Generale della Congregazione della Missione ai tempi di P. Bertrand Ducournau, Etienne, padre Jean-Baptiste Pémartin, alcuni dei quali, per ragioni sconosciute, Pierre Coste, pur seguendo le orme del suo predecessore, non ha tenuto conto nelle sue pubblicazioni; dei preziosi contributi di padre Bernard Koch, dell’archivio della Casa Madre di Parigi e delle opere di un gruppo di studiosi dell’Università Nazionale d’Irlanda trovate nell’archivio di Propaganda Fide a Roma. In ogni caso, Rybolt è stato fedele nel mettere le fonti all’inizio di ogni testo.

I testi sono originariamente in francese e alcuni in latino o in italiano, ma sono stati tradotti integralmente in inglese. Speriamo di poter contare presto nella versione in spagnolo.

La collezione Rybolt è una buona notizia per la Congregazione della Missione e per tutti i Vincenziani che amano bere dal pozzo fondativo dove la nostra identità viene rivitalizzata per assumere con spirito missionario le sfide che ci vengono presentate oggi.

Per conoscere la collezione si può andare sul sito: https://via.library.depaul.edu/lcd/

Rolando Gutiérrez, CM,
Vice Provincia del Costa Rica.
Fonte: https://cmglobal.org/

Tags:

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Pin It on Pinterest

Share This