La Famiglia Vincenziana ha organizzato, per il decimo anno consecutivo, un pellegrinaggio alla tomba della Beata Marta Vietska a Sniatyn. Più di 600 pellegrini si sono radunati tra il 25 e il 26 maggio per pregare e chiedere la grazia tramite l’intercessione della Beata. Informazioni sulla Beata Marta Vietska e la sua vita sono presenti in Ucraina e diffuse all’estero. Anche il pellegrinaggio nazionale delle reliquie della Beata Marta Vietska ha contribuito al crescente numero di pellegrini. È stato organizzato dalla Congregazione della Missione e dalle Figlie della Carità di S. Vincenzo de’ Paoli e da tutta la Famiglia Vincenziana presente in Ucraina con la benedizione della Conferenza dei Vescovi Cattolici Romani e del Sinodo della Chiesa Greco-Cattolica in Ucraina ed è durato per 2 anni (2015-2017). Durante il pellegrinaggio le reliquie della beata Marta Vietska hanno visitato molte città e villaggi in Ucraina, 475 parrocchie cattoliche sia romane che greche da est a ovest dell’Ucraina a Sniatyn. “Marta ha visitato” tutti coloro che per qualche motivo non possono andare a Sniatyn per pregare sulla sua tomba. Durante la visita alle parrocchie e alle comunità la gente ha pregato insieme per la pace, l’unità e la misericordia.

Il pellegrinaggio biennale delle reliquie della beata Marta è stato dedicato alla celebrazione dei 400° anni del carisma vincenziano, che ha avuto inizio nel 1617, quando il cuore di San Vincenzo de’ Paoli cominciò a bruciare con la fiamma dell’amore per il prossimo, quando divenne “mistico della carità”, padre dei poveri, padre dei più poveri del mondo.

Quest’anno, durante il pellegrinaggio alla tomba della Beata Marta ha avuto luogo un altro importante evento in Ucraina. Due sacerdoti vincenziani della Provincia italiana, P. Salvatore Fari CM e P. Valerio Di Trapani CM, hanno portato le Reliquie di S. Vincenzo de’ Paoli per far visita a tutti i luoghi dove vive e serve la Famiglia Vincenziana. Le Reliquie rimarranno in Ucraina fino alla fine del mese di dicembre 2019.

In questi giorni un sacco di ospiti provenienti da tutta l’Ucraina e altri ospiti provenienti dall’estero sono venuti a Sniatyn. Tra gli altri ospiti, abbiamo accolto i visitatori della Curia Generale della Congregazione della Missione, il Superiore Generale della Congregazione della Missione p. Tomaž Mavrič CM, il suo segretario p. Giuseppe Turati CM, diversi ospiti provenienti da USA, Polonia, Germania, Russia, Bielorussia. Il Rev. Vitaliy Skomarovskiy, vescovo ordinario della diocesi di Lutsk, ha celebrato la Messa solenne il 25 maggio, e padre Tomaž Mavrič CM ha pronunciato  un’omelia.

Una solenne processione si è mossa per le vie del paese dalla chiesa alla tomba. I fedeli hanno pregato insieme alla beata Marta Vietska e glorificato Dio.

Il 26 maggio il reverendo vescovo di Lutsk della Chiesa Cattolica Romana Vitaliy Skomarovskiy ha celebrato una Messa.

Tutta la celebrazione del 25 maggio è stata trasmessa da Radio Maria Nazionale Cattolica.

Alla fine il Visitatore della Vice-Provincia dei SS. Cirillo e Metodio P. Jan Trzop CM ha ringraziato tutti gli ospiti, gli organizzatori e tutte le persone di buona volontà che hanno aiutato ad organizzare la celebrazione, tutti coloro che hanno pregato sempre per i pellegrini e gli organizzatori. Siamo grati anche alla cattolica “Radio Maria”, allo staff e ai volontari che hanno contribuito a coprire l’evento, informare il pubblico sul pellegrinaggio e trasmettere le liturgie del pellegrinaggio a Sniatyn.

Fr. Michael Talapkanych CM
Vice-Province Cirillo e Metodio
Fonte: https://cmglobal.org/


Tags:

Pin It on Pinterest

Share This