Venerdì 25 gennaio 2019, la diga di una miniera di ferro è crollata a Brumadinho, nel sud-est del Brasile. L’area circostante, a sud di Belo Horizonte, è stata sepolta da un enorme flusso di fango con rifiuti minerari. Case, persone e animali sono stati trascinati e sepolti sotto 12 milioni di metri cubi di fango, che contiene anche una miscela di metalli tossici, come è già stato stabilito dalla ricerca scientifica. Indubbiamente, questo ha conseguenze importanti per la salute dei residenti locali e dell’ecosistema circostante. È triste vedere che un grande fiume (Paraopeba), da cui viene estratta l’acqua potabile per la popolazione della metropoli di Belo Horizonte, è ora totalmente inadeguato per questo scopo a causa della contaminazione dei rifiuti minerari.

I fratelli della Congregazione di Nostra Signora, Madre della Misericordia, in Brasile sono molto preoccupati per le vittime. Fratello Henrique Matos lavora nel carcere cappellania nel comune di São Joaquim de Bicas, a 12 km da Brumadinho.

“E ‘un attacco alla natura – dice fratello Henrique – . Una distruzione della vita causati da attività umana calcolata. Le compagnie minerarie coltivano una nuova idolatria: il denaro è tutto ciò che conta. A Bicas, abbiamo assistito a queste azioni distruttive delle società minerarie, nel corso del recente passato. Hanno una grande potenza economica e il controllo politico. Tengono la popolazione in ‘prigione’, rendendole completamente dipendenti dalla loro politica. E’ triste vedere che un paio di tonnellate di minerale di ferro vale più della vita, non solo la vita umana, ma anche di tutte le altre creature e della natura. ”

“Cerchiamo di liberarci dalle catene imposte da queste aziende, che ci hanno bloccato nella piccola cella dei loro interessi e di quelli dei suoi azionisti all’interno e all’esterno del paese.”

“Che la Madre di Misericordia, la Madonna di Aparecida, la Vergine Nera e Patrona del Brasile, sia la nostra avvocata affinché non prevalga lo scoraggiamento davanti a queste grandi sfide. Preghiamo affinché non ci lasciamo guidare da false promesse che ci allontanano dalla verità del Vangelo, dalla buona notizia di vita per tutti, ma soprattutto per i più vulnerabili e indifesi, tra cui la Terra stessa “, dice il fratello Henrique Matos.

Fonte: https://www.cmmbrothers.org/


Tags:

Pin It on Pinterest

Share This