Per la prima volta, i Superiori e i Presidenti degli oltre 100 organismi che compongono la Famiglia Vincenziana si incontreranno a Roma (Italia), dall’8 al 12 gennaio 2020. Si incontreranno presso l’Istituto Patristico Augustininianum, dove parleranno e, soprattutto, getteranno le basi di un percorso comune da seguire insieme.

Questo evento, di importanza storica per la Famiglia Vincenziana, riguarderà:

  • la missione della Famiglia Vincenziana;
  • comunicazione nella Famiglia Vincenziana e il potenziale di Internet e la sfida che rappresenta per il futuro;
  • l’impatto del Vincentian Family Film Festival 2018;
  • la FamVin Alliance per i senzatetto, un’importante iniziativa della Famiglia Vincenziana;
  • la cultura delle vocazioni e la trasmissione del carisma attraverso i vari organismi della Famiglia.

Le radici della Famiglia Vincenziana si trovano in due intense esperienze vissute da San Vincenzo de Paoli nel 1617, in Francia: nella città di Folleville, il sacerdote francese scoprì la povertà spirituale della popolazione rurale e nella città di Châtillon, si confrontò con la povertà materiale. Questi due eventi segnarono l’inizio della sua conversione personale. Il suo approccio era quello di prendersi cura di tutta la persona: spiritualmente, emotivamente, fisicamente e materialmente.

Nata da quel piccolo chicco di senape nel 1617, la Famiglia Vincenziana è oggi diventata un grande albero, composto da oltre 150 rami (associazioni laiche e congregazioni di vita consacrata) con circa due milioni di membri in oltre 150 paesi. La famiglia è anche composta da uomini e donne che, sebbene non formalmente appartengano a un organismo particolare, sono ispirati dall’esempio del servizio ai poveri di Vincenzo de’ Paoli.

All’inizio del quinto centenario della sua esistenza, i membri della Famiglia Vincenziana guarderanno al futuro, consapevoli dell’urgente necessità di una più stretta sinergia con tutte quelle realtà che nascono dal seme piantato da San Vincenzo de Paoli.

Per maggiori informazioni visita:

È stata persino creata un’applicazione mobile che consentirà l’accesso a documenti, presentazioni e dibattiti.

Alcune interviste ai partecipanti:

Intervista a Madre Marilena Bertini

 

Intervista a Suor Rosaria Nicoletti, madre generale delle Suore della Carità di Santa Maria

 

Intervista a Padre Salvatore Russo, Superiore Generale dei Missionari Servi dei Poveri

 

Intervista a Fratel Marco Albani, Superiore Generale dei Fratelli di Nostra Signora della Misericordia

 

Intervista a Don Carmine Arice, Superiore Generale della Famiglia Cottolenghina e della Piccola Casa della Divina Provvidenza

 

Intervista a Madre Alda Stroppiana, Superiora Generale delle Suore Vincenzine di Maria Immacolata

 

Intervista a padre Bertin Sanon, Superiore Generale dei Religiosi di San Vincenzo de’ Paoli


Tags:

Pin It on Pinterest

Share This