Anche quest’anno, come ormai da tradizione, le Associazioni di Volontariato Vincenziano della città di Molfetta si sono rese protagoniste di una delle manifestazioni più sentite e calorose del periodo natalizio: quella della distribuzione dei doni a bambini e ragazzi nel giorno del 6 dicembre, ricorrenza di San Nicola.

Anche quest’anno, come ormai da tradizione, le Associazioni di Volontariato Vincenziano della città di Molfetta si sono rese protagoniste di una delle manifestazioni più sentite e calorose del periodo natalizio: quella della distribuzione dei doni a bambini e ragazzi nel giorno del 6 dicembre, ricorrenza di San Nicola.

La manifestazione, avvenuta in Piazza Municipio, è stata animata dall’Agenzia Frog che, con giochi ed intrattenimento musicale, ha divertito il piccolo pubblico; sono intervenute durante la manifestazione anche la segretaria particolare del Sindaco Tommaso Minervini, Titti Lioce, e l’assessore Angela Panunzio, che si è congratulata con gli organizzatori per la buona riuscita dell’evento.

Alla colorata distribuzione di regali, hanno partecipato un centinaio di bambini con le loro famiglie, tutti figli di realtà di indigenza e difficoltà economica. Non solo quindi famiglie molfettesi, ma anche alcune di nazionalità straniera, residenti nel nostro territorio: le Associazioni Vincenziane non si limitano a seguire queste persone nella sola giornata di San Nicola o nel periodo natalizio, ma sono vicine a queste realtà tutto l’anno grazie ai propri Centri di ascolto che, con varie attività di sostegno come per esempio il doposcuola, assistono questi gruppi in difficoltà.

Particolarmente sentita quindi è la ricorrenza di San Nicola dove, come racconta la Presidente e coordinatrice delle Associazioni Vincenziane Pina Sallustio, si può donare un momento di allegria e felicità a questi bambini meno fortunati di altri e che, proprio perché costantemente seguiti dalle Associazioni, finiscono per diventare affettivamente alla pari di figli e nipoti.

Come sempre, l’impegno delle Associazioni Vincenziane per organizzare questo evento è ragguardevole: i doni, infatti, sono giocattoli in ottimo stato e che solo in parte giungono dalle elargizioni di amici e persone vicine. Per la maggior parte, infatti, è spettato all’Associazione procedere di propria tasca all’acquisto dei giocattoli stessi, visto il numero sempre crescente di bambini che partecipano all’evento.

Nell’anima però dell’Associazione Vincenziana, che è una realtà di servizio in favore degli altri, questo numero sempre più alto di bambini non è qualcosa che scoraggia, ma viceversa incentiva e spinge già a guardare al prossimo anno: del resto, se questa iniziativa è partita dapprima dalla piccola Via Piazza interessando solo l’Associazione della Cattedrale, e poi è migrata in Piazza Municipio interessando le intere associazioni vincenziane cittadine, vuol dire che essa ormai è nell’ossatura delle occasioni di solidarietà molfettesi del periodo natalizio.

Una solidarietà che dovrebbe essere sempre rintuzzata, come sostiene la Presidente Sallustio, specie in quelle famiglie dove la privazione di un giocattolo per un figlio a favore di un bambino che non lo potrebbe avere, non è qualcosa di drammatico, ma piuttosto di concretamente auspicabile.


Tags:

Pin It on Pinterest

Share This