Padre Opeka, missionario della Congregazione della Missione in Madagascar, è in visita a Roma. Lo scorso lunedì 28 maggio, Papa Francesco lo ha accolto con affetto, come ci dice Padre Tomaž Mavrič, CM:

In questi giorni abbiamo la piacevole visita nella Curia Generalizia di Padre Pedro Pablo Opeka, CM, Missionario in Madagascar che celebra i 48 anni di servizio in quella provincia con il suo progetto Akamasoa. All’interno del programma che si sta sviluppando a Roma, oggi abbiamo visitato Papa Francesco. Ora ti offro una breve testimonianza di ciò che questa visita ha significato per lui.

“Papa Francesco, fedele a se stesso, ci ha accolto con un sorriso e una spiritualità che ti lascia affascinato. Papa Francesco, con il suo carisma, ti dà immediatamente la pace che lui stesso vive. Papa Francesco, con la sua umiltà e la sua gioia, ti fa sentire bene e risveglia in te il desiderio di essere il fratello degli altri, aiutandoli in ogni modo possibile. Sapendo che i vescovi del Madagascar l’hanno invitato a visitare la bellissima isola l’anno prossimo, ne ho approfittato per invitarlo a visitare il villaggio di Akamasoa dove con il lavoro, l’educazione e la disciplina si contrasta l’estrema povertà. Ho visto sul volto del Papa un sorriso di consenso, e lì vedrà la gioia dei nostri bambini e giovani che lo stanno aspettando a braccia aperte “(Padre Pedro Opeka, CM)

Fonte: Facebook di P. Tomaž Mavrič, CM


Tags:

Pin It on Pinterest

Share This