Lo scorso fine settimana, dal 15 al 17 dicembre, nella parrocchia di San Vincenzo de Paoli a Palermo si è tenuto un week-end di Animazione Vocazionale che ha visto la partecipazione di p Francesco Gusmeroli e p Mario Sirica.
E’ la prima iniziativa vocazionale nelle parrocchie promossa dall’Equipe di Pastorale Vocazionale dei missionari vincenziani, alle quali ne seguiranno altre nell’arco dell’anno, prima a Udine e poi a Cagliari.
E’ stata l’occasione per parlare di «Vocazione», con i bambini, gli adolescenti, gli adulti e gli operatori pastorali della Parrocchia, un invito a mettersi in discussione con le domande fondamentali della vita proprio nel tempo in cui Dio, attraverso suo Figlio, ci offre la sua risposta d’amore più bella e decisiva.
Numerosa è stata la partecipazione durante i vari momenti, grazie anche all’impegno e all’entusiasmo di p Calogero di Fiore, il parroco, insieme a tutta la comunità dei padri, attraverso un’attenta programmazione e preparazione.
Come si attua una pastorale vocazionale all’interno di una parrocchia? Attraverso la consapevolezza che ogni componente della comunità è testimonianza viva della propria vocazione, i ragazzi hanno bisogno di incontrare adulti che vivano con serenità la loro vocazione ad essere  madri, padri, sacerdoti e suore, o ancora laici impegnati al servizio della chiesa e del prossimo.
La vocazione non è qualcosa di straordinario nella vita della Chiesa, ma è il proseguimento naturale del cammino di fede di ogni uomo, e come tale necessita attenzione, cura, grande ascolto e discernimento.
San Vincenzo de Paoli, nostro maestro e fondatore, ha saputo condurre tanti giovani alla scoperta della loro Vocazione, proprio lui che è conosciuto soprattutto per le sue opere di carità, ha dato un contributo importante alla vita della chiesa anche attraverso la direzione spirituale.
La speranza è quella di poter proseguire con queste iniziative, certi di poter essere di aiuto ai tanti confratelli che ogni giorno si spendono nel ministero a favore dei poveri e dell’evangelizzazione.
p. Francesco Gusmeroli CM

Tags: