Si è concluso nei giorni scorsi un seminario per la promozione del cambiamento sistemico tra la famiglia vincenziana del Madagascar. La famiglia era rappresentata da una ottantina di membri (religiosi e laici) di sette diversi rami.

Il seminario si è tenuti a Fianarantsoa, presso il monastero dei Cistercensi, dal 18 al 20 novembre. Lo hanno guidato tre membri della Commissione Internazionale per la Promozione del Cambiamento Sistemico: P. Giuseppe Turati e P. Mizael Poggioli, entrambi della CM, e Rase de Lima, dell’AIC del Madagascar.

Le relazioni sono state tenute in lingua francese, con traduzione immediata in malgascio. I lavori hanno messo a fuoco la difficile situazione politica e sociale del Paese, ma anche la buona volontà della famiglia vincenziana malgascia di agire sulle cause (per rimuoverle) di tale situazione.

Era presente al seminario anche il P. Emmanuel Typamm, della Vice-Provincia CM del Camerun, che è stato incaricato di promuovere e coordinare alcune equipe per la promozione del cambiamento sistemico in Africa. L’obiettivo è di arrivare a costituire alcune equipe (di diverse lingue) che in futuro possano promuovere la formazione dei formatori della famiglia vincenziana nella prospettiva del cambiamento sistemico, in accordo con la Commissione internazionale, che da anni lavora in questo campo.