XXVII Domenica del Tempo Ordinario A

da | Ott 1, 2011 | La Parola per la Chiesa | 2 commenti

XXVII Domenica del Tempo Ordinario A

Di p. Giorgio Bontempi c.m.

Isaia 5,1 – 7

Dal Salmo 79

Filippesi 4,6 – 9

Matteo 21,33 – 43

 

 

Lectio

La vigna è immagine del popolo d’Israele, il Dio dei Padri è l’agricoltore che la coltiva con amore, ma coloro che sono stati preposti alla guida del popolo, hanno trascurato la cura della vigna. Allora il Signore li ha ripudiati.

Il vangelo pone in risalto proprio questo ripudio, che si è attuato perché i capi del popolo sono stati responsabili, sia dell’uccisione dei profeti, che di quella di Gesù di Nazareth, ponendosi al di fuori della storia della salvezza.

Infatti, dopo la morte e risurrezione del Signore, la vigna non sarà più il popolo ebraico, ma la comunità cristiana. In questo nuovo popolo di Dio non si sarà più legati alla tradizione ebraica, ma tutti – anche i pagani – potranno entrare nel nuovo popolo di Dio con il battesimo nel nome della Trinità.

 

Meditatio

Il brano odierno del vangelo di Matteo, che richiama quello tratto dal profeta Isaia, è in forte polemica con i capi del popolo d’Israele, perché – per conservare le loro tradizioni – hanno ucciso, prima i profeti e poi Gesù di Nazareth, che è il figlio di Dio.

Citando l’Antico Testamento, il vangelo puntualizza come Gesù sia la pietra più importante della nuova costruzione, che è la chiesa, e che è stata scartato da coloro che si ritenevano i più capaci, i più competenti nel costruire nel nome di Dio.

E noi? Da che parte stiamo? Da quella di Cristo, oppure da quella dei principi dei sacerdoti e degli anziani del popolo?

Naturalmente rispondiamo: da quella di Cristo!!

Vediamo però se questo è vero? Che cosa significa essere dalla parte di Cristo? Significa prendersi cura del popolo di Dio. Ogni battezzato ha il dovere di prendersi cura dei fratelli. Questo però comporta un atteggiamento di verità e di umiltà. La ricerca della verità, nelle varie situazione che si presentano, richiede molto coraggio, perché si rischia di essere anche noi, come Cristo, pietre scartate dai costruttori. Ma chi desidera essere scartato? Noi tendiamo ai primi posti, a costruirci una buona fama…eppure il Signore desidera che anche noi seguiamo la sua strada; che anche noi accettiamo la via della croce, perché soltanto così potremmo giungere ad essere cristiani felici.

Ecco perché è necessaria in questo cammino anche l’umiltà (quella vera, non quella stile clericale o pietista, a cui siamo stati abituati), perché il riconoscere che tutto il bene da noi compiuto è sempre opera dello Spirito Santo ci consolida nel cammino e ci immunizza dalle delusioni.

Altrimenti faremo parte di coloro che, anche nella Chiesa, sono sempre pronti a salire sul carro dei vincitori del momento, a dare il loro assenso a chi fa la voce più forte, a servirsi delle persone che hanno l’autorità per raggiungere i loro scopi e figurare bene davanti a loro, per far in modo di poter salire sempre più in alto. Ma lo Spirito Santo non sempre lo permette e così, qualcuno di questi pavoni, si ritrova col sedere per terra (cfr. la parabola degli invitati a nozze di evangelica memoria).

Auguro a me e a tutti voi di avere, ogni giorno, il coraggio e l’umiltà di seguire il Signore.

Buona domenica.

2 Commenti

  1. Marinella

    _ e………..comunque oltre ai pavoni che alla fine si ritrovano col sedere per terra,lo Spirito Santo farà in modo che anche gli struzzi tolgano la testa da sotto la sabbia perchè loro non vogliono vedere e non vogliono essere visti…….ma non sono invisibili poichè loro il sedere ce l’hanno per aria!!!
    Buona domenica

    Rispondi
  2. Marinella

    Un Cristiano convinto non dovrebbe aver paura e tantomeno vergogna di essere scartato dai presunti altolocati (gli erpiù del momento))e di schierarsi apertamente dalla parte della Verità,ecco di fronte a certi personaggi al limite potremmo ancora tapparci il naso ma la bocca nò mai!!!e di questi personaggi ce ne sono troppi che si aggirano colando olio dalla bocca per far scivolare meglio i loro discorsi per attirare l’attenzione e farsi strada la strada dell’oportunismo

    Rispondi

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

VinFlix

VFO